Palazzo Giordani

Palazzo dell'Omero garganico

Due sono i palazzi posseduti da Giordani, entrambi su corso Manfredi. Qui si ricorda quello in cui visse Gian Tommaso Giordani (1772 – 1842), illustre e brillante avvocato in Napoli dove si distinse come letterato e poeta; gli accademici e cultori d’arte lo definirono l’Omero garganico. Fu Sindaco di Manfredonia dal maggio 1807 al dicembre 1808. Nel 1820 fu deputato della Provincia di Capitanata al parlamento partenopeo, coinvolto nei moti rivoluzionari, nel luglio del 1821 fu catturato e accusato di alto reato di Stato; nel 1825 venne assolto dal Tribunale di Avellino. Il palazzo Giordani, su Corso Manfredi, presenta elementi costruttivi di stile neoclassico. Il piano terra oggi si presenta con una zoccolatura liscia, le cantonate angolari della facciata presentano un motivo decorativo a ricordi orizzontali. I balconi, sostenuti da una coppia di mensole, sono sormontati da ringhiere con motivi decorativi; stipiti e architrave sono in pietra di taglio modanati. La stessa modanatura è presente sul cornicione sommatale che cinge l’edificio. Il portale ha una strutta neoclassica ma motivi ornamentali del tardo barocco. In chiave d’arco è lo stemma a rilievo della famiglia Giordani.

Corso Manfredi 206
Manfredonia 71043 Puglia IT
Apri con Google Map

Contattaci

    [recaptcha]